Perché vostro figlio dovrebbe fare arti marziali?

Fondamentale il ruolo delle arti marziali giapponesi nella formazione “sociale” e “psico-fisica” del bambino nonché del praticante. Infatti è ormai ampiamente risaputo che una disciplina Marziale praticata in giovane età abbia effetti positivi sia sul corpo che sulla mente e che questi effetti, proprio perché si manifestano a carico di individui in fase di sviluppo ed apprendimento, siano amplificati più nel bambino che  nell’ adulto.
Queste discipline, hanno diverse caratteristiche intrinseche come ad esempio sono le uniche ad essere praticate completamente scalzi e questo è un fattore del tutto positivo.
Ragioni fisiche: il piede è ricco di recettori tattili che permettono di conoscere la conformazione del suolo senza interventi della vista; la struttura ossea del piede è arcuata così da restare parzialmente sospesa sul piano di appoggio. L'adattamento alle caratteristiche del suolo viene avvertito dai recettori di tensione dei tendini e delle articolazioni. Fare Karate significa anche imparare a flettere, estendere e ruotare il piede, adattandolo a molteplici situazioni così da permettergli una crescita normale andando a ridurre tutti quei "vizi" e "alterazioni" che possono insediarsi stando dentro una scarpa.
Il fatto di praticare un'attività fisica senza sovraccarichi e sfruttando solo il peso del proprio corpo, porta il praticante a un sano e bilanciato allenamento fisico permettendo un corretto e soprattutto migliore sviluppo dell’ apparato muscolo-scheletrico.
Al contrario di ciò che si possa pensare anche i rischi di traumi e lesioni sono minori rispetto a quelli che si possono verificare in altri  Sport come ad esempio il calcio, il basket, l’atletica leggera, il sollevamento di pesi in palestra ecc.. Il movimento e il gesto tecnico viene eseguito sempre con il massimo controllo e con la massima attenzione proprio per evitare di far male a se stessi e agli altri. Il controllo del proprio corpo e la consapolezza di quanto questo controllo possa essere finalizzato all’offesa altrui generano nel praticante la coscienza di se stessi e il rispetto altrui.
Il bambino imparerà a rispettare maggiormente i proprio compagni, a seguire le indicazioni del proprio Maestro ed ad avere maggiore consapevolezza e fiducia in se stesso.
Il principio fondamentale rimane il seguente: “la violenza genera solo violenza”, tutti hanno le potenzialità e le capacità di iniziare uno scontro ma solo pochi, i più saggi, sapranno evitarlo

Perché praticare Arti Marziali

Iniziare a praticare un'arte marziale spesso spaventa molti, questo a volte è dato dal fatto che girano voci errate riguardo   il tipo di allenamento, alla rigidità della disciplina, allo scarso agonismo al poco divertimento e a tante altre leggende metropolitane che poi si scopre non essere così solo una volta che ci si avvicina davvero all'arte marziale.
Molteplici sono i motivi per i quali possiamo avvicinarci ad un arte marziale così come non esiste un unico fine comune. Per esempio lo si può fare per praticare un’attività fisica sana, per avere una buona preparazione fisica, per apprendere un metodo di autodifesa, per sviluppare un corpo agile e armonico , per apprendere una cultura e per quello che per ognuno di noi può essere il solo gusto personale o una passione.
Senza dubbio ci sono delle basi comuni a tutti i praticanti. Tutti devono seguire i primi insegnamenti e portare avanti un programma tecnico che permetta di imparare a muoversi all'interno della disciplina, poi una volta apprese le fondamenta, allora si può decidere come improntare la propria pratica.
Con la pratica ci si accorgerà che quanto appreso in palestra non resterà esclusivamente confinato dentro il “dojo” ma diverrà parte integrante della nostra vita. Avremo maggiore sicurezza in noi stessi, miglioreremo la nostra capacità di concentrazione e autocontrollo nonché miglioreremo il nostro benessere psico-fisico e il nostro rapporto sociale.
Si tratta di discipline che non hanno limiti di età o differenze di sesso. Chiunque può iniziare e proseguire un percorso di questo tipo, “senza avere il fiato sul collo” del tempo e la paura di non arrivare o di farsi male. Ovviamente tutto sarà rapportato alle capacità, all'obiettivo della persona e andranno valutati aspetti come per esempio l’agonismo che ovviamente è più adatto ad un pubblico giovane.
Non fate prevalere l'incertezza o l'insicurezza, IL SEGRETO PER ANDARE AVANTI E' INIZIARE!
x

Ti Aspettiamo Martedì 8 Settembre 2015

Ci siamo quasi, mancano poco meno di 2 settimane prima di tornare sul nostro caro tatami
Sono aperte le iscrizioni per il nuovo anno sportivo 2015-2016
La tradizione Giapponese torna ancora una volta in prima linea per far divertire, appassionare, insegnare e trasmettere tutto il necessario per far apprezzare una disciplina e un modo di vivere tutto Orientale

Il settore Karate di Magliano Sabina ti aspetta

Martedì 8 Settembre alle ore 16:30 

La prima lezione di "prova" sarà gratuita e soprattutto non ci sono limiti di età o differenze di sesso... Tutti posso iniziare